top of page

CARATTERISTICHE BOTANICHE

Lo Stenotaphrum secundatum chiamato comunemente “Gramignone” è una graminacea appartenente alla famiglia delle Poaceae ed è caratterizzata da lunghi stoloni con foglie larghe di colore verde foresta.

Pianta sempreverde che però presenta caratteristiche differenti, a seconda dei climi di insediamento e delle stagioni:

nelle regioni con climi invernali più freddi, lo Stenotaphrum secundatum tende ad andare in riposo vegetativo, rallentando così la produzione di clorofilla: processo che si manifesta attraverso un viraggio del colore, molto caratteristico, da un verde intenso ad un verde tenue (alcune volte dorato). Questo cambiamento di colore è generalmente molto apprezzato proprio per l'impatto cangiante che presenta nei giardini ma nel caso in cui si volesse mantenere, anche nel periodo invernale, il manto erboso di colore verde pieno, si può comunque intervenire attraverso adeguate e semplici concimazioni.

Questa reazione al freddo, solitamente non avviene nelle regioni con climi invernali più miti.

Il “gramignone” è molto resistente alle malattie funginee e parassitarie e non richiede un grande utilizzo di risorse idriche. Questa varietà è perfetta per realizzare manti erbosi compatti, duraturi e con tempi di sviluppo abbastanza veloci la cui manutenzione è poco impegnativa: il taglio del prato regolare ( la cadenza varia a seconda delle stagioni, della temperatura e quindi del ritmo di crescita), l'arieggiatura (almeno una volta all'anno) e poche e mirate concimazioni.

 

CARATTERISTICHE TECNICHE

Come periodo di insediamento, lo Stenotaphrum secundatum, preferisce un clima caldo, quindi sarebbe meglio effettuare la piantumazione quando il clima raggiunge i 15/20 gradi. Si espande sempre più velocemente con l'innalzarsi delle temperature e il suo pieno sviluppo - stoloni e foglie - avviene quando la temperatura arriva intorno ai 30/35 gradi.

Il prato si realizza utilizzano piante in seminiera alveolata e le quantità da inserire dipendono dalla velocità di crescita che si vuole ottenere: mediamente, nelle regioni con climi estivi molto caldi, sono sufficienti 5 piante per metro quadrato ma se si vuole diminuire i tempi di crescita o se il territorio di insediamento si trova in regioni con climi estivi più miti, è consigliato inserire anche 10/15 piante per metro quadrato.

 

Le nostre piante sono acquistabili in seminiera alveolata da 104 fori:

con una piantumazione di 5 piante a metro quadrato si possono realizzare 20 metri quadrati di prato.

 

Inoltre sono coltivate all'esterno, in tutte le fasi di crescita e senza l'utilizzo di trattamenti chimici, quindi si presentano robuste e sane ed essendo piante ben radicate hanno una riuscita totale di attecchimento nella nuova sede.

Stenotaphrum secundatum

€45,00Prezzo
    bottom of page